probiotiques pour maigrir data-src=

4 min

I probiotici per dimagrire: mito o realtà?

Per perdere peso, molte persone sono disposte a provare qualsiasi cosa: diete draconiane, prodotti dietetici troppo costosi, digiuni prolungati e così via.


Sebbene questi tentativi di perdere peso raramente diano frutti, il loro impatto sul nostro portafoglio è piuttosto convincente.


Negli ultimi anni è cresciuto l'interesse per i probiotici. Si ritiene che questi microrganismi, naturalmente presenti in alcuni prodotti lattiero-caseari, abbiano effetti benefici sull'organismo, in particolare per il mantenimento di una flora intestinale equilibrata.


Ma sono efficaci per la perdita di peso?


Scopriamo insieme se l'uso dei probiotici per dimagrire è una buona idea e partiamo alla scoperta di questi microrganismi benefici (come bonus, se presti attenzione, ti sveleremo qualche trucco per riconciliarti finalmente con il tuo piatto).

Introduzione ai probiotici

Torniamo alle basi. Il minimo che si possa dire è che i probiotici sono di gran moda.


Sebbene i loro benefici siano spesso decantati nella cultura popolare, non lasciamoci trasportare da affermazioni non verificate.


Abbiamo distinto il vero dal falso per aiutarti a capire cosa sono questi famosi probiotici. 


Innanzitutto, i probiotici sono microrganismi vivi, per lo più batteri o lieviti. Naturalmente presenti nell'apparato digerente umano, sono considerati dei veri e propri alleati per il nostro benessere. 


Infatti, queste minuscole creature sono probabilmente utili per mantenere un sano equilibrio della flora intestinale, rendendo la nostra digestione più efficiente e potenziando le nostre difese naturali. 🧐

Ma dove si trovano i probiotici?

I probiotici si trovano negli alimenti. Basta consumare quotidianamente alimenti o bevande fermentate per ottenere un buon apporto di probiotici.


Yogurt, kefir, crauti o miso non sono di vostro gradimento? Un aiuto può venire dagli integratori alimentari, come la Formula Probiotici che contiene sei ceppi di probiotici naturali brevettati SynBalance®.

Le nostre raccomandazioni

meilleur probiotique

Formula Probio

Formula dall'efficacia sulla flora intestinale clinicamente testata.

  • ✅ 60 Miliardi di UFC per assunzione
  • ✅ Sinergia di 6 ceppi microbiotici
  • ✅ Capsule gastroresistenti DRcaps®
  • ✅ Efficacia prolungata
Vai al prodotto

Come agiscono questi batteri benefici?

Esploriamo insieme queste spiegazioni un po' complesse! 🚀


I probiotici agiscono regolando l'equilibrio e l'attività del microbiota presente nell'apparato digerente.

Occupando spazio nel nostro intestino, limitano lo spazio non occupato. Di conseguenza, i batteri nocivi hanno meno probabilità di insediarsi e proliferare nella nostra mucosa intestinale.


Inoltre, i batteri buoni dell'intestino contribuiscono a rafforzare la barriera intestinale stimolando la produzione di una proteina chiamata micina. La micina è nota per il suo ruolo di barriera protettiva contro gli agenti patogeni, formando parte del muco, un gel protettivo. Inoltre, contribuisce a mantenere i giusti livelli di umidità e di pH nell'intestino.


Ma non è tutto! I nostri batteri intestinali sono anche in grado di produrre composti benefici, come acidi organici e peptidi antimicrobici, che hanno effetti antibatterici diretti sui batteri cattivi.

Infine, svolgono un ruolo di difesa dell'organismo interagendo con le cellule immunitarie presenti nell'intestino.

Quali sono le grandi famiglie di batteri intestinali benefici?

Ne esistono molti tipi, ma quattro spiccano: i lattobacilli, i bifidobatteri, i saccaromiceti e i bacilli. Ognuno ha le sue caratteristiche specifiche.


In generale, eccole:

  1. I lattobacilli sono tra i batteri più abbondanti nel nostro intestino. Comprendono ceppi come il Lactobacillus gasseri, il Lactobacillus reuteri e il Lactobacillus acidophilus. Rafforzano la barriera intestinale e riducono la permeabilità intestinale.

  2. I bifidobatteri sono molto diffusi nell'apparato digerente umano. Comprendono ceppi come Bifidobacterium bifidum, Bifidobacterium longum e Bifidobacterium breve e sono noti per mantenere l'equilibrio della flora intestinale

  3. Gli streptococchi, sebbene alcuni siano patogeni, comprendono anche ceppi benefici come lo Streptococcus thermophilus. Questi batteri sono comunemente utilizzati nella fermentazione dei prodotti caseari. Contribuiscono inoltre all'equilibrio della flora intestinale.

  4. I lieviti come i saccharomyces, sono organismi unicellulari che svolgono un ruolo nella digestione scindendo gli zuccheri complessi. Sono spesso utilizzati nella produzione di alimenti fermentati e possono essere utili per la flora intestinale.

maigrir grâce aux probiotiques

Come riconciliarsi con il proprio peso (e con il proprio piatto)?

Se i probiotici non sono la soluzione miracolosa per perdere peso, cosa si può fare?


Prima di tutto, chiediti cosa vuoi veramente e, soprattutto, cosa è possibile fare entro limiti ragionevoli. A cosa serve avere un corpo da sogno se poi si va incontro alla malnutrizione?


Ecco alcuni consigli che, insieme all'integrazione di probiotici, ti aiuteranno a perdere peso in modo duraturo.

L'impatto delle diete ripetute

Potresti pensare che una dieta rigorosa possa essere la soluzione. Su Internet se ne trovano molte: dieta della zuppa di cavolo, dieta dello yogurt, ecc.


Uno studio pubblicato sulla rivista Qualitative health Research evidenzia come queste diete possano essere percepite come soluzioni facili e veloci per soddisfare gli standard sociali di bellezza e magrezza.


Tuttavia, sottolinea anche i loro pericoli e le conseguenze dannose che possono avere sul nostro benessere fisico e mentale.


Una dieta equilibrata e adatta al proprio fabbisogno energetico è generalmente sufficiente per tenere sotto controllo il peso. A tal fine, non dimenticare di consumare alimenti ricchi di vitamine.

Impara ad ascoltare il tuo corpo

È sempre la stessa storia: se ci si priva troppo, si finisce per crollare…

Quindi, invece di limitarti, ascolta il tuo corpo!


Mangia i cibi che ti piacciono, ma non come se fosse l'ultima volta che li mangi! 😉


Chiediti: "Ho davvero bisogno di una ricarica?" "Questo cibo lo prendo perché ho fame o solo per piacere?"

Il piacere si trova nei primi assaggi

Ma non c'è bisogno di bandire il piacere. Non è necessario rifiutare la magnifica crostata di fragole preparata con amore dalla nonna. Si tratta solo di ridurre un po' le quantità.


EtE abbiamo un buon motivo per incoraggiarti a farlo. Il piacere è spesso più intenso durante i primi bocconi, perché è il momento in cui le nostre papille gustative sono più ricettive ai sapori e alle consistenze del cibo. Man mano che si continua a mangiare, il piacere tende a diminuire.


Quindi, alla fine, mangiando grandi quantità, proviamo poco piacere e mettiamo su peso. 🤔

Metti giù la forchetta tra un boccone e l'altro

Questo consiglio è interessante per prendersi il tempo di apprezzare il cibo in bocca. In questo modo, il ritmo del pasto rallenta naturalmente, consentendo anche al nostro cervello di percepire più consapevolmente i segnali di sazietà e quindi di mangiare meno! 🍴

Smetti di concentrarti su un numero

Concentrandoti sul numero della bilancia, rischi di creare un rapporto malsano con la tua immagine corporea. Soprattutto perché il tuo peso fluttua naturalmente in base all'assunzione di acqua, cibo, ciclo mestruale, ecc.

Pesandoti una volta alla settimana, avrai una visione realistica dell'evoluzione del tuo peso nel lungo periodo.

probiotiques pour maigrir

Fai sport

Non devi correre una maratona ogni settimana! Ma camminare per 30 minuti al giorno sarà sufficiente per stimolare il tuo metabolismo.🚶🏻‍♂️

Ci sono fattori sui quali non si può fare nulla

Quando si tratta di perdere peso, ci sono cose su cui non possiamo fare nulla. I fattori genetici, gli effetti collaterali dei farmaci, gli squilibri ormonali e lo stress sono tutte variabili difficili da controllare.


Anche se è forte la tentazione di pensare che la sola forza di volontà possa superare tutto, è essenziale riconoscere i limiti del nostro controllo.


La cosa più importante non è il numero sulla bilancia, ma sentirsi bene con se stessi e in armonia con il proprio corpo. L'accettazione di sé ti darà la libertà di concentrarti su ciò che ti rende davvero felice.


Ma è vero che è facile dirlo! 😅


Il solo consumo di probiotici per perdere peso non è quindi efficace. Può invece essere utile se abbinato a buone abitudini alimentari e a un regolare esercizio fisico.

Lucas PINOS

Cofondatore di NOVOMA

Appassionato ed esperto di micro-nutrizione, Lucas ha fondato Novoma nel 2012. È con profonda convinzione che sviluppa integratori alimentari con principi attivi efficaci, scelti con cura e 100% clean, per soddisfare al meglio le esigenze dell'organismo.

Condividi questo articolo

Articoli correlati

Prodotti consigliati

Continua a leggere

16/09/2023

Ricette antigonfiore: scopri i nostri consigli e le nostre ricette

15/06/2022

Cura probiotica: davvero efficace per la digestione?

06/11/2023

Pelle e nutrizione: alla scoperta degli alimenti che fanno bene alla pelle