acérola guide complet data-src=

7 min

Acerola

Simile alla ciliegia europea, l'acerola è un frutto delle foreste del Sud America. Dal sapore dolce e leggermente acido, la bacca di acerola, di colore rosso o verde, contiene un gran numero di nutrienti. Il frutto è rinomato per il suo alto contenuto di vitamine, specialmente la vitamina C. È anche uno dei frutti più ricchi di vitamine al mondo! 


È quindi naturale che si trovi in un gran numero di integratori alimentari grazie al suo valore nutrizionale. Si trova anche spesso sugli scaffali delle farmacie e dei negozi di prodotti biologici. 


Ma cos'è veramente? Quali sono i suoi benefici e come dovrebbe essere consumato? Facciamo il punto della situazione.

acerola baies du Brésil

Che cos'è l'acerola?

L'acerola è un piccolo albero su cui cresce un delizioso frutto simile alla ciliegia, spesso chiamato ciliegia delle Barbados o ciliegia delle Indie occidentali. Appartenente alla famiglia della Malpighia, il nome scientifico di questo frutto tropicale è Malpighia emarginata, Malpighia glabra o Malpighia punicifolia.


Originario delle zone tropicali del Messico, del Sud e del Centro America, questo piccolo frutto rosso aspro è stato apprezzato per migliaia di anni nella medicina tradizionale e ora nella medicina moderna. 


L'Acerola è oggi ampiamente esportata in tutto il mondo e viene coltivata anche in alcune parti del subcontinente indiano e nelle regioni più calde del sud degli Stati Uniti.

Qual è la composizione dell'acerola?

La composizione dell'acerola è piuttosto atipica:

È naturalmente ricca di vitamina C

L'Acerola è diventata così popolare soprattutto per il suo incredibile contenuto naturale di vitamina C, che è essenziale per il corretto funzionamento del corpo. 


Infatti, ne contiene da 30 a 40 volte di più di un'arancia!

Contiene un alto contenuto di nutrienti essenziali

Oltre alla vitamina C, l'acerola è ricca di nutrienti: vitamine, minerali e fibre vegetali


Contiene betacarotene e vitamina B1 (tiamina), vitamina B2 (riboflavina), vitamina B3 (niacina), vitamina B5 (acido pantotenico) e vitamina B9 (acido folico). 


L'acerola è anche una fonte di magnesio, potassio e fosforo. Infine, fornisce antiossidanti come flavonoidi e carotenoidi.

Le nostre raccomandazioni

Acerola Bio

Acerola 1000 Bio, ideale in periodi di attività intensa per ritrovare energia e vitalità.

  • ✅ 1000 mg di acerola per compressa
  • ✅ Titolata al 17% di vitamina C naturale
  • ✅ Gusto frutti di bosco (senza zucchero)
  • ✅ Certificato Bio da Ecocert
Vai al prodotto

Quali sono i benefici dell'acerola?

Grazie alla sua ricchezza di nutrienti, l'acerola è consumata in tutto il mondo per le sue numerose proprietà tonificanti e protettive che favoriscono il benessere fisico e mentale.

Rafforza il sistema immunitario

L'Acerola, concentrata in vitamina C naturale, contribuisce al buon funzionamento del sistema immunitario. Aiuta quindi a prevenire alcune malattie, il che lo rende un alleato di prima scelta, in particolare durante il cambio di stagione quando le difese naturali del corpo possono essere indebolite.

Riduce la stanchezza e aumenta l'energia

L'acerola aiuta a dare al corpo energia e vitalità. È quindi un grande aiuto in caso di stanchezza temporanea. 


Dopo l'esercizio, l'acerola facilita il recupero muscolare. Per questo motivo, è raccomandato per chi pratica sport.

Combatte lo stress ossidativo

Le cellule del nostro corpo sono permanentemente sottoposte all'aggressione dei radicali liberi, principalmente dai raggi ultravioletti prodotti dal sole o dall'inquinamento. Questo è noto come stress ossidativo. Questo fenomeno è all'origine del processo di invecchiamento della pelle. 


Grazie agli effetti antiossidanti della vitamina C che contiene, l'acerola aiuta a proteggere le cellule dai radicali liberi.

Promuove la salute della pelle

La vitamina C presente nell'acerola favorisce la sintesi del collagene, una proteina essenziale per l'idratazione, l'elasticità e la resistenza della pelle.

Come scegliere il giusto integratore alimentare di acerola?

Anche se contiene meno vitamina C della vitamina C sintetica in polvere o in capsule, l'acerola è ancora un eccellente integratore alimentare per assumere la vitamina C naturale.


L'Acerola è generalmente venduta in due forme: in polvere o come compresse masticabili. Quindi quale prendere e come scegliere?


La nostra preferenza va alle compresse! Già predosate, sono facili e piacevoli da consumare, e possono essere date ai bambini senza alcun problema.


Quando si scelgono queste compresse, ecco alcuni consigli:


  • Fai attenzione all'origine dell'acerola. L'ideale è scegliere un'acerola del Brasile, un paese che è veramente adatto alla sua produzione.


  • Opta per un prodotto organico. Per questo, cerca un prodotto in cui sia presente la certificazione di agricoltura biologica.


  • Controlla il contenuto di vitamina C. Questo è di solito intorno al 17%. Se un integratore contiene più del 20% di vitamina C naturale, significa che gli è stata aggiunta della vitamina C sintetica (acido L-ascorbico); se così fosse, tanto vale cercare un integratore che contenga il 100% di acido L-ascorbico!


  • Assicurati che non ci sia zucchero nella composizione. Un integratore dovrebbe fornire solo benefici, e lo zucchero non è uno di questi!

Dosaggio dell'Acerola e consigli per l'uso

Ad oggi, non esiste un dosaggio universale per questo prodotto. Il suo dosaggio dipende da ogni persona, in particolare dai suoi bisogni e dall'età. Per scoprire il dosaggio appropriato, non esitare a chiedere al tuo medico. 


Per integrare l'apporto alimentare di vitamina C, si consiglia di assumere almeno 1 compressa di acerola al giorno (supponendo che una compressa, come nel caso della nostra acerola bio, fornisca 170 mg di vitamina C naturale).

Acerola: controindicazioni

Poiché può aumentare i livelli di acido urico, l'acerola non è adatta alle persone con la gotta. Il suo consumo non è nemmeno suggerito per le persone che possono soffrire di calcoli renali. 


Per quanto riguarda gli effetti collaterali di questo prodotto, non sono stati condotti studi fino ad oggi. Tuttavia, un consumo eccessivo di acerola può causare disturbi come nausea o diarrea. In caso di dubbio, è meglio parlare con il proprio medico prima di iniziare un trattamento con l'acerola.

Condividi questo articolo

Articoli correlati

Prodotti consigliati

Continua a leggere

13/04/2023

Qual è il miglior integratore di ferro? I nostri consigli e le nostre opinioni (2023)

17/03/2023

Qual è il miglior probiotico? I nostri consigli e le nostre opinioni (2023)

18/11/2022

Ashwagandha per il sonno: l'arma segreta contro le notti insonni?